Coro dei Giovani "Canterò l'Amore"

Stampa

Il coro dei giovani nasce nella Parrocchia di S. Giorgio Martire, alla fine degli anni ’90, precisamente nel 1997, con l’esigenza da parte di un nutrito gruppo di giovani dell’Azione Cattolica di Racale, di voler animare la S. Messa domenicale, con canti più gioiosi e giovanili rispetto al tradizionale canto liturgico, sulla scia dell’esperienza che nasceva durante le celebrazioni eucaristiche nei campi-scuola estivi. 

Il primo nucleo di quello che in futuro prenderà il nome di coro “Canterò l’Amore”, nasce sotto la direzione di Angelo Pizzi.
A causa di diversi problemi, il coro si scioglie negli anni successivi, lasciando la parrocchia priva di questa realtà molto positiva e importante.
Nel 2001, grazie alla volontà del parroco don Fernando Vitali e grazie all’intervento del giovane vice-parroco don Massimo D’Aquino, viene ricreata la realtà del coro giovanile.
L’obiettivo principale alla base della rifondazione del coro, era quello di voler riavvicinare i giovani della parrocchia alla santa messa domenicale, attraverso un canto liturgico che potesse coinvolgere di più i giovani e che si avvicinasse maggiormente alle esigenze musicali di questi. 
Sotto la direzione di don Massimo, il coro diventa numeroso, raccogliendo molti giovani della parrocchia, sia facenti parti di associazioni giovanili diverse come l’AC, l’AGESCI o la Gi.Fra., sia di giovani che non si erano mai avvicinati alla comunità parrocchiale.
Diverse sono le Rassegne natalizie alle quali il coro partecipa, partecipando per due volte alla rassegna natalizia diocesana nella cattedrale di Nardò, oltre ad essere uno dei protagonisti del tradizionale concerto di Natale parrocchiale.
Nella lunga direzione di don Massimo, che va esattamente dal 2001 al 2007, il coro comincia a creare una propria produzione di canti liturgici, che culminerà nel 2007 con la creazione di una raccolta di spartiti per tutto l’anno liturgico. 
Alla realizzazione di questo importante lavoro collaborano in prima persona oltre a don Massimo, autore della maggior parte dei testi e delle musiche, anche Andrea Santantonio, che partecipa alla scrittura e all’armonizzazione di numerosi canti.
Il lavoro è completato suggestivamente con la composizione dell’inno del coro, intitolato appunto “Canterò l’Amore”, che sulla scia dell’invito di S. Agostino, unisce un ritmo trascinante a un testo importante, che invita appunto il credente a cantare con gioia l’Amore più grande, ovvero l’amore di Cristo Risorto. 
Questo canto assume infine un’importanza particolare per il coro stesso, perché composto a quattro mani da don Massimo e Andrea Santantonio, proprio nel momento in cui, dopo sei anni, don Massimo è chiamato a dare il suo servizio in un’altra comunità, e la direzione del coro passa ad Andrea.
In questi ultimi anni il coro cresce ancora di più, ampliando il suo repertorio anche a canti liturgici tradizionali rivisitati in un arrangiamento più giovanile, grazie all’aggiunta di nuovi strumenti come il flauto e il basso. Oltre all’animazione liturgica della messa domenicale, il coro comincia ad animare anche le celebrazioni parrocchiali più importanti durante l’anno liturgico, come il Triduo Pasquale e le Cresime. 
Proprio durante le cresime del 2009, Sua Eccellenza mons. Domenico Caliandro, vescovo della diocesi, resta favorevolmente colpito dall’animazione liturgica del coro dei giovani, rivolgendo pubblici complimenti al termine della celebrazione.
Numerose le collaborazioni con altri cori liturgici, soprattutto con il coro “Santa Maria de Paradiso” della Parrocchia S. Giorgio Martire di Racale, con la Schola Cantorum “S. Gregorio Armeno” della Cattedrale di Nardò, e in ultimo con il coro dei Giovani del Convento S. Maria delle Grazie di Soleto. 
Oggi il coro è composto di una ventina di coristi, tutti non professionisti, e diretto da Rossella Manni. Anima tutte le domeniche la S. Messa vespertina nella propria parrocchia e le celebrazioni liturgiche più importanti.

 

Musicisti che hanno collaborato e che collaborano tutt'ora con il coro:

DIRETTORI:
d. Massimo D'Aquino
Mo. Andrea Santantonio
Mo. Chiara Leone
Rossella Manni

ORGANISTI e TASTIERISTI:
Danila Ciullo
Mo. Giovanni Santantonio
Mo. Francesca Francioso
Mery Giannelli

CHITARRE:
Stefania Manco
d. Massimo D'Aquino
Andrea Santantonio
Mattia Martina

BASSO:

Mo. Ester Ambra Giannelli
Federico Galilei

JAMBE' e PERCUSSIONI:
Mauro Margarito
Matteo Bellaluna
Maria Grazia Sicuro

FLAUTO TRAVERSO:
Mo. Tommaso Troisi

TROMBA:
Mo. Rocco Spennato

VIOLINO:
Roberta Santantonio


hanno collaborato anche:
GimmeSome Blues (Marco Troisi - Chitarra; Danilo Troisi - Basso; Alessandro Marrocco - Batteria)

 

 

 

Visite: 3846

Parrocchia di S. Giorgio Martire
- Diocesi di Nardò-Gallipoli - 

piazza San Sebastiano
73055 Racale (LE)

tel. 0833 585477

email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
email parroco: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.sangiorgioracale.it