Azione Cattolica

L'Azione Cattolica è presente a Racale sin dal 1914, quando un gruppo di donne volle che questa associazione laica facesse il suo ingresso nella Parrocchia e nella vita della comunità tutta.

L'AC è si un'associazione laica, ma ha lo stesso fine apostolico della Chiesa che è quello di annunciare il Vangelo e trova la collocazione ideale in Parrocchia. Essa viene infatti identificata come comunità profondamente radicata sul territorio e quindi determinante per lo stesso.

In questa prospettiva l'AC diventa missionaria nella Parrocchia, ma in modo creativo, partendo dalle persone con il loro vissuto, cercando l'incontro con Gesù attraverso esperienze di comunione, di condivisione di progetti, di amicizia. In buona sostanza scegliere di appartenere all'AC significa essere testimoni di CRISTO in ogni luogo: casa, lavoro, scuola.

Si articola in due Settori e un'articolazione:

  • Settore Adulti: comprende tutti i soci dai 31 anni in su
  • Settore Giovani: comprende tutti i soci dai 15 ai 30 anni. Si articola in gruppo giovanissimi, per tutti i ragazzi dai 15 ai 18 anni e in gruppo giovani, dai 19 ai 30 anni. Il gruppo giovani, da qualche anno, vive il cammino formativo in maniera interparrocchiale con altre associazioni parrocchiali della Forania
  • Azione Cattolica Ragazzi: è l'articolazione che comprende i soci dai 0 ai 14 anni. Si articola in quattro fasce: i Piccolissimi (0-5 anni), i 6/8 anni, i 9/11 anni, e i 12/14 anni.

L'Azione Cattolica a Racale è tra le più antiche, per fondazione, nella Diocesi di Nardò-Gallipoli. La sua nascita nel 1914 lo si deve all'iniziativa di un gruppo di donne guidate da Maria Colosso. Nativa di Ugento, sposò l’avvocato Luigi Quarta da Racale ed ebbe quattro figli. Rimasta ben presto vedova Maria Colosso si dimostrò subito donna molto forte, intelligente amministratrice e donna religiosa. In Racale fondò l’Ente morale S. Antonio facendo arrivare in paese le Suore Salesiane e devolvendo un intero patrimonio alla Chiesa. Fu molto amata dal popolo e fu tenuta da questi in grande considerazione, tant’è che ancora oggi i vecchi la ricordano come una figura dal fascino biblico. Ospita nelle stanze del suo palazzo, la prima riunione del Circolo donne di AC di Racale, del quale ne diviene la prima presidente.

Successivamente l'associazione si sviluppa in tutte le sue articolazioni: le Giovani donne, i Giovani Uomini e infine gli Uomini.

Alla fine degli anni '70, con l'arrivo di d. Ottorino Cacciatore, l'associazione vive un forte impulso e si rinnova completamente al nuovo Statuto post conciliare. Sono gli anni dei primi campi scuola, del giornalino "Noi Giovani", della nascita dell'Azione Cattolica dei Ragazzi, dell'unione del ramo maschile con il ramo femminile, della Marcia per la Vita che raccoglie a Racale più di 4.000 persone. L'AC di Racale è sempre in prima linea in queste nuove sperimentazioni.

Nel 1996 è tra le prime associazioni parrocchiali che sperimenta l'iniziazione cristiana nel cammino dell'ACR. Successivamente è tra le prime d avere un gruppo di piccolissimi e a sperimentare nuovi linguaggi soprattutto nel Settore giovani.

Nel 2006 ospita la Festa Diocesana degli Incontri dell'ACR, accogliendo i ragazzi e gli educatori di tutta la Diocesi. Nel 2019 vince il Bando nazionale "Idee altre" bando di progettazione, realizzato dal Movimento Lavoratori di AC in collaborazione con L'ufficio nazionale di Pastorale sociale e del lavoro, il Progetto Policoro e la Caritas Italiana.


Il Settore Adulti è il vero motore dell'associazione, formata da adulti che trasmettono l'idea di un'associazione nella quale si vive insieme con lo spirito della famiglia, con quel senso di un "noi" che accoglie le pluralità delle esperienze personali, ma coinvolge tutti in uno stile di corresponsabilità, in relazioni forti, significative e belle.

Gli adulti raccontano la loro appartenenza associativa con uno stile di vita profondamente radicato in una vita spirituale, nella grande passione per la Chiesa e nell'impegno concreto nella comunità civile.

Incontri gruppo adulti

Ogni quindici giorni

  • Covo dei Tipi Loschi (Convento)

L'ACR include tutti i bambini e i ragazzi fino ai 14 anni. Nella nostra Parrocchia, ormai dal 1996, i gruppi ACR svolgono i percorsi validi ai fini dell'Iniziazione Cristiana (catechismo).

L'ACR non è un metodo, l'ACR ha un metodo ed è un cammino che esiste soltanto nell'esperienza più ampia dell'Azione Cattolica.

In ACR il ragazzo vive la sua esperienza formativa secondo una dinamica che parte sempre dalla vita e torna alla vita cambiato dall'incontro bello con Dio, nella Parola, nei Sacramenti e nella testimonianza. Il punto di partenza sono le domande di vita dei ragazzi, che rappresentano i "sogni", i progetti più belli e le attese più profonde che il ragazzo porta nel cuore.

Incontri ACR

ciascun corso si incontra secondo gli orari stabiliti ad inizio anno e che si trovano su questa pagina

  • presso il Convento, Casa Betania e Casa Nazareth


Il Settore Giovani è il formato dai giovani e giovanissimi. L'AC li sogna santi, lieti e coraggiosi con la certezza che non sono traguardi né fuori portata né fuori tempo.

L'Ac crede a giovanissimi che sappiano affrontare le incertezze della loro età e del loro tempo non lasciandosi spaventare da uno stile di vita più essenziale, che sappiano "scandalizzare" e far nascere interrogativi nei coetanei con una coerenza semplice, non forzata, ma umilmente coraggiosa. Questo è il regalo che l'AC intende fare ai giovanissimi con il suo percorso formativo, i suoi educatori e la sua vita associativa.

Pensa a giovani santi, capaci di sognare ad occhi aperti, di vivere la propria vita fino in fondo, pronti a decidere e a rischiare, a compiere passi impegnativi e a trascinare dietro di sé chi non trova la forza. Giovani desiderosi di far crescere il loro rapporto con Gesù, compiendo in Lui la strada verso la pienezza di una vita illuminata dalla sua presenza. Protagonisti della vita della Chiesa, che se ne assumono le responsabilità nel servizio educativo, nella vita della comunità parrocchiale e diocesana, nella vita dell'associazione. Giovani che si assumono responsabilità nei luoghi di lavoro e di studio, ma anche nella propria città e nella società.

Incontri Settore Giovani

giovanissimi - Tipi Loschi (dai 15 ai 18 anni)
presso il Covo dei Tipi Loschi (Convento)

  •  

giovani - Frazione Cattolica (dai 19 ai 30 anni)
presso il Covo dei Tipi Loschi (Convento) o Canonica di Alliste

CONSIGLIO PARROCCHIALE

Presidente: Giannelli Patrizia
Assistente spirituale: sac. Pasquale Fabbiano
Vice-Presidenti Adulti: Manni Rossella e Margarito Alessandro
Vice-Presidenti Giovani: Manni Maria Chiara e Marco Errico
Responsabile ACR: Serra Roberta
Segretaria: Manco Stefania
Amministratore: Santantonio Tommaso
Consiglieri: Santantonio Andrea, Mazzeo Angela, Mazzeo Gabriella
Coppia-cooptata: Lannocca Antonio e Bellaluna Maria Antonietta

Educatori

ACR: Angela Mazzeo, Alessandra Leo, Sandra Frisenna, Anna Caggiula, Antonella De Pascalis, Maria Assunta Monte, Gabriella Mazzeo, Alessandro Margherito, Iolanda Urso, Aurora Corvaglia, Federica Bruno, Mimina Pizzi, Roberta Serra, Floriana Reho, Stefania Manco.
Educatori giovanissimi: Rossella Manni, Matteo Bellaluna, Angelo Pizzi, Marco Luzzi
Animatori giovani: Andrea Santantonio, d. Dario Donateo (assistente)
Animatori Adulti: Tommaso Santantonio, Patrizia Giannelli, Antonio Lannocca, Maria Antonietta Bellaluna